background

L'Araba Fenice

araba fenice  Linda Rossi

Il motto della fenice è: "Post fata resurgo" ("dopo la morte torno ad alzarmi")...; L’Araba Fenice ha l’aspetto di un’aquila reale con il piumaggio color d’oro nel collo, rosse le piume del corpo e azzurra la coda con penne rosee. Le ali sono in parte dorate e in parte color porpora, ha lunghe zampe e due lunghe piume (una rossa/rosa e una azzurra) che le scivolano morbidamente giù dal capo, e un lungo becco affusolato.  l’Araba Fenice rinasce dalle proprie ceneri, le quali formatesi dall’esplosione di essa contengono o l’uovo che la rigenera o la Fenice stessa. Questa particolarità dell’Araba Fenice è diventata anche un modo di dire “rinascere dalla proprie ceneri”, ad indicare un periodo difficile ed infausto della vita, che grazie ad esso l’individuo si forgia per rinascere più forte di prima.

Questa meravigliosa leggenda trova più e più volte una reale trasposizione e il percorso di Linda incarna perfettamente il Mito...! "Enfant Prodige" del Pattinaggio di Velocità..., le riesce tutto..., ma proprio tuttooooo; in età assolutamente precoce (una delle più giovani, se non la più giovane Atleta a vincere un Titolo Mondiale), fa incetta di Vittorie in Rassegne di ogni tipo..., 2 Titoli Mondiali, 17 Europei, quasi 50 Titoli Tricolore nelle differenti specialità della Velocità ed un record Mondiale. Insomma...., nasce una Stella nel firmamento Sportivo..., una Stella destinata a splendere in modo quasi accecante (viste le premesse) ma talvolta la Vita è bizzarra..., alquanto bizzarra....! 

Linda progressivamente, nonostante il sostegno di una Famiglia splendida, entra il quel malefico e subdolo vortice che prende il nome idi Anoressia; Lei però non se ne cura..., il suo spropositato Talento la fa continuare a vincere, cambia le distanze, si adatta ma vince..., sempre...., quasi una maledizione la Sua..., "condannata" a Vincere..., fino a che si rende necessario uno "Stop Agonistico" al fine di preservare non più l'Atleta, bensì la persona. L'Anoressia ha una fedele compagna di viaggio....: Miss Bulimia...! Ancora più infame della compare ha la capacità di "ipnotizzare" le persone..., le fa cadere in uno stato di apatia quasi catartico..., lede l'autostima, i propositi, annulla gli Obiettivi e ti fa sentire a tuo agio solo quando fai autolesionismo..., insomma..., ti annulla....!!!!

Ed è proprio in quel momento..., quell'attimo prima del baratro..., che incontriamo Linda e la sua Famiglia..., tanti sentimenti e stati d'animo contrastanti ma una cosa su tutte: gli occhi gonfi di lacrime di Linda che ci dice: "IO VOGLIO TORNARE A PATTINARE"...!!! Chi è stato Atleta di Alto Livello conosce bene la Frustrazione di non potersi esprimere, e chi all'interno del proprio percorso ha dovuto affrontare la dura battaglia contro l'Autolesionismo conosce bene i meccanismi lesivi che si innescano; noi abbiamo risposto affermativamente a questa richiesta d'Aiuto, intraprendendo un cammino che sarebbe stato denso di insidie, incertezze, passi falsi e rovinose cadute..., ma che avrebbe offerto stralci di Luce che avrebbero dovuto indicare la Via d'Uscita.

17 settimane è il numero magico, 17 settimane scarse perchè Linda riuscisse a ritrovare, il sorriso, la voglia e quella "sana cattiveria agonistica" che contraddistingue li Campione. Ora ci siamo...., si sono aperti altri importanti scenari per la carriera di Linda, sappiamo benissimo che nulla è scontato..., anzi..., sarà ancora più complesso "Vincere da Grandi"..., ma è proprio questa la bellezza della Sfida..., misurarsi in contesti internazionali di valore assoluto trovando linfa vitale nel volersi riappropriare di un'identità....., quella del Protagonista.

La Fenice, il meraviglioso uccello mitologico è tornato a volare, imperioso verso il sole..., più elegante, leggiadro e forte della Sua precedente Vita....! Chapeau Linda...., che la forza sia con te...!!!!

 

 

2019